Web Security Suite

Sicurezza

Websense presenta la versione 6.2 della sua soluzione, che aggiunge funzioni
per la protezione dalle minacce emergenti e un’alternativa ai tradizionali
servizi anti intrusione

Websense ha annunciato la disponibilità della versione 6.2 di Web Security Suite e Web Security Suite-Lockdown Edition, aggiungendo funzionalità che posizionano questi software come soluzioni complete e avanzate per la sicurezza. Entrambe offrono protezione automatica dallo spyware drive-by dal traffico maligno sulle reti aziendali e Websense Web Security Suite 6.2 consente anche un controllo preventivo delle minacce alla rete e la gestione dell’accesso al Web per contrastare le minacce Internet. Websense offre al mercato della sicurezza Web funzioni per l’individuazione e il blocco dei siti con bot, includendo anche protezione da worm email-borne, gestione sicura di Skype nelle reti aziendali e possibilità di gestire anche il traffico HTTP che non passa per la Porta 80. Tra le altre novità: l’integrazione di Websense Client Policy Manager (CPM), la soluzione per la protezione di desktop, notebook e server aziendali; e Web Security Suite-Lockdown Edition con il firewall Microsoft Xp e il potenziamento del supporto a Cisco Network Admissions Control. Oltre ad offrire un meccanismo efficace per proteggere le organizzazioni da spyware, malware e crimeware, prevenendo l’accesso a siti Web infetti e maligni, il software Websense 6.2 opera come alternativa affidabile ai tradizionali servizi di Intrusion Detection e Intrusion Prevention (IDS/IPS), senza le complessità e le competenze tecniche richieste da tali sistemi. Inoltre, consentendo di controllare l’uso e il lancio di applicazioni pericolose, Web Security Suite-Lockdown Edition si propone come soluzione di sicurezza alternativa alle soluzioni di Host Intrusion Prevention basate sul comportamento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore