A Web Summit 2014 i social network puntano sull’e-commerce

AziendeMarketingSocial media
Web Summit 2015: Startup sempre più centrate su cloud, mobile e big data
9 5 Non ci sono commenti

Secondo Emarketer, il mercato del commercio elettronico vale 1,47 trilioni di dollari. Ed è in crescita del 20% rispetto al 2013. In futuro lo shopping avverrà su siti come Facebook e Twitter

In occasione del Web Summit 2014 a Dublino, il primo ministro irlandese ha fatto suonare la campana di apertura del Nasdaq. Ma al più grande e influente evento hi-tech di Dublino, in  cui convergono 250 speaker mondiali, 1000 espositori e 100 eventi via satellitare, la parte del leone spetta ai social network (Facebook è di casa da queste parti, avendo la sede nell’isola verde, e in un pub dublinese era stato firmato l’investimento chiave da 26,5 milioni di dollari chiuso nel 2011 con Uber).

Al Web Summit 2014 i social network puntano sull’e-commerce: oggi gli utenti usano siti Web o apps per comprare libri, apps e corse di taxi; ma in futuro, il commercio elettronico avverrà sui social network, e gli utenti compreranno beni e servizi con un “bottone” da Facebook e Twitter.

Secondo Emarketer, il mercato del commercio elettronico vale 1,47 trilioni di dollari. Ed è in crescita del 20% rispetto al 2013.

Secondo la startup di pagamenti online Stripe, 1,3 miliardi di utenti trascorrono già molto tempi sui social media ed è inevitabile che a inseguire questi utenti arriveranno i commercianti: “semplifica la vendita sui social è il prossimo passo”, visto che oggi per comprare su un sito, si effettuano 4 o 5 click.

In Italia l’e-commerce cresce a due cifre, ma è in pieno boom l’m-commerce, l’acquisto da dispositivi mobili. Secondo Netcomm, un quinto degli italiani online già oggi compra da Mobile. E i social network contano più accessi da Mobile che da desktop, sono già pronti.

Al Web Summit 2014 di Dublino, i social network scommettono sull'e-commerce: oggi gli utenti usano siti Web o apps per comprare libri, apps e corse di taxi. Ma in futuro lo shopping avverrà su siti come Facebook e Twitter
Al Web Summit 2014 di Dublino, i social network scommettono sull’e-commerce: oggi gli utenti usano siti Web o apps per comprare libri, apps e corse di taxi. Ma in futuro lo shopping avverrà su siti come Facebook e Twitter

Al Web Summit si è parlato anche di Fattore D: i team con più donne presenti, lavorano meglio. Superare il Gender Gap nell’IT è dunque prioritario.

Due mila startup provenienti da 109 Paesi partecipano al Web Summit. Anche 5 mila studenti irlandesi con le scuole, hanno visitato l’evento di Dublino.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore