Web, un traduttore perfetto

Marketing

La disponibilità di translation service come Babelfish dà alla Rete unulteriore valenza.

Nel personal computing, la correzione ortografica dei testi si diffusa grazie a Office, uno dei pi fortunati pacchetti di software di Microsoft. Ma la correzione non sempre perfetta, soprattutto quando ci si avvale dellestensione della funzione per i testi in lingua. Sono invece valide le traduzioni che si possono fare tramite il web, dove oltretutto non difficile imbattersi in documenti gi tradotti. Tra questi, possibile di tutto, purch si tratti ovviamente di testi che abbiano unimportanza o un significato worldwide. Si va dal discorso ufficiale di Elisabetta dInghilterra per i 50 anni di permanenza dellesponente del casato dei Windsor a Buckingam Palace allultimo messaggio del presidente George W. Bush sullo stato dellunione. Naturalmente ci sono anche testi meno impegnativi e pi up-to-date, come le dichiarazioni ufficiali del regista che ha firmato il film vincitore dellultima edizione del Festival di Cannes o quelle del giornalista vincitore dellultimo Premio Pulitzer. Ma ci sono anche raccolte di poesie, racconti, ricette di cucina e in genere tutto quello che – in un modo o nellaltro – ha a che fare con la riscoperta della sfera personale e dei suoi interessi, il nuovo trend (a dire la verit, ha gi qualche mese) dei media americani e di lingua inglese. Il livello medio di queste traduzioni sufficiente e anche qualcosa di pi, soprattutto se si considera che il pi delle volte il lavoro viene fatto a quattro mani (ma non proprio esatto dire cos) da traduttori e da software specifici per la traduzione. Tra questi ultimi, uno dei pi noti e completi (sono pi di dieci le lingue tradotte) sicuramente Babelfish, il servizio per la traduzione on-line raggiungibile al motore di ricerca Altavista e sviluppato da Systran, una software house accessibile al sito www.systransoft.com . Solamente Babelfish traduce qualcosa come sei milioni di pagine al giorno. Considerato che sulla Rete ci sono sicuramente altri translation office come Babelfish (anche se non tutti con un range di lingue cos ampio), il rischio di confusione davvero alto. Un professore dellUniversit del Maryland, Philip Reskin, ha recentemente sviluppato un programma capace di paragonare le varie traduzioni dello stesso articolo presente sul web e di individuare a colpo sicuro i documenti che sono traduzioni gli uni degli altri.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore