Webroot grida allo spyware

CyberwarSicurezza

La crescita degli attacchi associata a forme di spyware sempre più sofisticate risulta in tassi di infezione record

Una crescita allarmante nel numero di accessi non autorizzati associata a un incremento costante nella sofisticazione delle minacce e delle modalità di diffusione degli spyware ha reso il 2005 l’annus horribilis per lo spyware: sono queste le considerazioni che derivano dal più recente State of Spyware Report pubblicato da Webroot Software, azienda che sviluppa software antispyware. Secondo il rapporto di Webroot – che contiene dati e informazioni relative alla piaga dello spyware nel 2005 ? proprio in quest’anno consumatori, aziende piccole e grandi di tutto il mondo hanno sperimentato un numero record di infezioni da parte delle forme di spyware più pericolose. Il dato più allarmante è la crescita delle forme di spyware più insidiose: trojan horse e system monitor. Per le aziende, tra il terzo e il quarto trimestre 2005, il numero di infezioni da trojan horse è salito del 9%, mentre tra il secondo e il quarto trimestre 2005 il numero di system monitor, come i keystroke logger, è aumentato del 50% ogni trimestre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore