Websense partecipa al NAC Cisco

Sicurezza

La società entra a far parte del programma Network Admission Control (NAC) di Cisco Systems

Il software per la sicurezza dei desktop Websense Client Policy Manager (CPM) sarà integrato con Cisco Trust Agent e l’architettura NAC entro il prossimo ottobre consentendo, tra l’altro, di determinare se Websense CPM è installato e attivo. NAC (www.cisco.com/go/nac) si inquadra nell’ambito della Cisco Self-Defending Network, una strategia mirata ad accrescere l’intelligenza della rete abilitandola a identificare e prevenire in automatico le minacce alla sicurezza, adattandosi anche alla loro evoluzione. Grazie a NAC, l’infrastruttura di rete consente di attuare la conformità alle policy di sicurezza dei dispositivi che accedono alle risorse di elaborazione connesse, con il fine di limitare i danni da virus e worm.Grazie a NAC, le organizzazioni possono consentire accesso via rete a dispositivi quali PC, palmari e server previa verifica della loro piena conformità con le policy di sicurezza dell’azienda. CPM installato sui desktop dei dipendenti fornirà ulteriori capacità per la verifica della conformità allertando la rete NAC-enabled in presenza di dispositivi o applicazioni non conformi. Se un alert viene inviato, NAC nega l’accesso alla rete a quel software o dispositivo non conforme e lo pone in quarantena oppure gli concede solo un accesso limitato alle risorse di elaborazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore