Websense previene la fuga di dati

CloudServer

La nuova soluzione per la sicurezza integra tecnologia contro la fuga di
informazioni e per la Web Security. Offre protezione contro fughe accidentali o
intenzionali di informazioni riservate

La società specializzata in soluzioni di sicurezza Websense annuncia Websense Content Protection Suite 6, una soluzione software dedicato contemporaneamente alla prevenzione della fuga di dati e per il web filtering. La combinazione di controlli di sicurezza sia sui contenuti sia sui trasferimenti di informazioni consente controllo automatico sull’accesso alle informazioni e sul come queste ultime possono essere trasferite all’esterno dell’azienda.

Secondo Privacy Rights Clearinghouse ( http://www.privacyrights.org ), negli ultimi due anni le fughe di dati dalle aziende hanno interessato oltre 150 milioni di record contenenti dati riservati. Gli analisti di Forrester, nel rapporto ?Calculating The Cost of a Security Breach? pubblicato lo scorso aprile, hanno calcolato che una violazione di dati riservati può costare all’azienda da 90 a 305 dollari per record. Ciò significa che il costo di una significativa violazione della sicurezza può ammontare anche a milioni, quando non miliardi, di dollari. Dal punto di vista tecnico, Websense Content Protection Suite 6 combina il database di Url e la tecnologia per la classificazione dei contenuti maligni ThreatSeeker di Websense con nuove capacità di riconoscimento dei dati basate sul contesto, che accrescono l’accuratezza e permettono alle organizzazioni di mettere a punto e attuare policy flessibili per la distribuzione dei dati sensibili.

La versione beta di Websense Content Protection Suite 6 è attualmente in corso di valutazione da parte di partner di canale e clienti. La disponibilità commerciale della soluzione è prevista per il prossimo agosto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore