Whatsapp cripta i messaggi su Android

CyberwarMarketingMobile OsMobilitySicurezza
Whatsapp cripta i messaggi su Android
0 0 Non ci sono commenti

Whatsapp ha deciso di criptare i messaggi inizialmente su Android, quindi su altri sistemi operativi

La crittografia, la grande assente ai tempi dello scandalo NSA, torna protagonista. Whatsapp ha deciso di criptare i messaggi inizialmente su Android, quindi su altri sistemi operativi. Ma la cifratura non sarà implementata su chat di gruppo, foto e video. La popolare app di messaggistica, di proprietà di Facebook, forte di 600 milioni di utenti attivi, punta sulla sicurezza IT e sfrutta la crittografia “end to end” che blinda le comunicazioni e promette che i messaggi non siano visibili a terzi nel corso della trasmissione da mittente a destinatario.

Whatsapp ha adottato la tecnologia Open Whisper Systems, associazione no-profit, già nota per il protocollo di messaggistica TextSecure, che consente di leggere i messaggi tramite una chiave di crittografia personale, residente solo sullo smartphone e accessibile solo al proprietario: perfino su richiesta di un tribunale, l’azienda non è in grado di fornire accesso alle conversazioni. Altro punto di forza è il Forward secrecy, un sistema che garantisce la sicurezza dei dati anche nel caso di violazione di una chiave di cifratura.

Whatsapp cripta i messaggi su Android
Whatsapp cripta i messaggi su Android

Whatsapp vanta ben 600 milioni di utenti attivi al mese, il 19% della popolazione mondiale connessa. Whatsapp, acquisita di recente per 22 miliardi di dollari, oltre i 19 miliardi messi sul piatto a inizio transazione, ha generato appena 10.2 milioni di dollari di fatturato l’anno scorso. Tuttavia Facebook pensa di monetizzare la popolarità di WhatsApp quando avrà un miliardo di utenti. L’app sta crescendo nella direzione giusta: le vendite sono più che raddoppiate l’anno scorso rispetto a 3.82 milioni di dollari nel 2012.

WhatsApp è di recente finita nella bufera potrebbe a causa della ‘doppia spunta blu’, introdotta di recente: il sistema di notifica di lettura, accusato di violare la privacy, potrebbe diventare un’opzione facoltativa invece che obbligatoria. Sulla versione Beta dell’applicazione Android è possibile disattivare la doppia spunta blu.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore