Wikipedia si difende in tribunale

Marketing

Al centro di una battaglia lgale sono i commenti negativi e le eventuali diffamazioni. Intanto l’enciclopedia online diventa di carta, mentre la Britannica offre contenuti gratis per i blogger

L’agente letterario Barbara Bauer fa causa a Wikipedia per via di commenti negativi che la riguardano, apparsi e cancellati varie volte.

Ne è testimone il Wikipedia deletion log . Wikimedia si ritiene non responsapibile per i contenuti immessi dagli utenti (user-generated content)

Wikimedia per difendersi si appella alla Section 230 del Communications Decency Act, al Primo emendemento della Costituzione e alla libertà di espressione. Anche il Sindaco di Firenze ha recentemente minacciato querela a Wikipedia.

Intanto Wikipedia sogna in grande: dai bit al cartaceo, per dell’editore tedesco Bertelsmann, nel tentativo di dimostrare che l’enciclopedia online non cannibalizza le edizione tradizionali.

A 19,95 euro sarà in vendita la Wikipedia di carta con 50mila voci più consultate online nell’ultimo

biennio.

Infine l ‘Enciclopedia Britannica apre i suoi contenuti ai blogger: l’abbonamento online costerebbe 70 dollari all’anno, ma Britannica Webshare consente l’iscrizione, l’invio dell’Url del proprio sito, la consultazione e il link dai blog delle voci all’interno dei post. Con le sue 21 milioni di pagine visitate, la Britannica deve vedersela contro i 3,8 miliardi di pagine viste al mese di Wikipedia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore