Wikipedia si oscura contro SOPA

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Stop Sopa

Il fondatore di Wikipedia Jimmy Wales ha deciso di unirsi al black-out. Pagina oscurata mercoledì per protestare contro SOPA

Mentre il dibattito sulla famigerata legislazione Stop Online Piracy Act (SOPA) entra nel vivo, – la proposta di legge è stata contestata perfino dalla Casa Bianca e dal Presidente Obama -, prende corpo la mobilitazione contro la normativa anti pirateria. Il fondatore di Wikipedia Jimmy Wales ha deciso di unirsi al black-out: le pagine in inglese di Wikipedia, per decisione della community online, verranno oscurate mercoledì per protestare contro SOPA.

Reddit ha decretato di 12 ore di “serrata virtuale” mercoledì 18 gennaio, per esprimere il dissenso contro SOPA e (la normativa cugina, all’esame al Senato) Protect IP. Si tratta di un’anticipazione dell’eventuale “sciopero del Web” in data ancora da confermare: per ora quello che è certo è il black-out di Wikipedia il 18 gennaio.

Ad appoggiare SOPA sono i grandi gruppi detentori del copyright, RIAA, MPAA e gli studios di Hollywood. Contro SOPA sono Google, Wikipedia, Facebook, Twitter e quasi tutta la Silicon Valley. I detrattori di SOPA ritengono che la normativa potrebbe defraudare il Web della libertà di espressione e minare la salute dell’ecosistema Internet.

Il Chairman repubblicano Lamar Smith (R-Texas) ha proposto di derubricare i blocchi al DNS, ma – secondo chi contesta SOPA- questa potrebbe rivelarsi una tattica per accelerare l’iter parlamentare. Rupert Murdoch, il magnate di News Corp., ha accusato Google di essere il “leader della pirateria”, un’accusa priva di fondamento secondo Google, e – aggiungiamo noi- si tratta di un’accusa fatta dal capo di un gruppo editoriale sotto processo per “phone hacking” di massa (cyber-crime pirata).

Jimmy Wales in un tweet ha detto che nulla indica che SOPA sia fuori dai giochi mentre “PIPA è tuttora viva. Dobbiamo inviare a Washington un GRANDE (ndr: scritto in maiuscolo) messaggio“.

Dì la tua in Blog Café: 18 gennaio, sciopera Wikipedia

Wikipedia contro SOPA

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore