WiMax entro giugno

MobilityNetworkWlan

L’intesa sulla liberalizzazione delle licenze è stata firmata dal ministro
della Difesa Parisi e da quello delle Comunicazioni Gentiloni

L’Italia potrà stare al passo con l’Europa, come ha affermato il ministro Linda Lanzillotta, già componente del Comintato dei Ministri per la banda larga, all’annuncio della sospirata liberalizzazione delle frequenze Wi-Max. L’intesa sul Wi-Max, la banda larga senza fili, è stata raggiunta dal ministro della Difesa Parisi e da quello delle Comunicazioni Gentiloni. Da giugno 2007 verranno resi disponibili lotti di frequenze (nella banda Wi-Max 3.4-3.6 GHz) per iniziali complessivi 35+35 MHz, da ripartire anche su diverse macroaree nazionali. Si tratta della prima fase di un progetto di più ampio respiro, che si focalizzerà soprattutto nel superamento del digital divide in Italia, per portare la banda larga su tutto il territorio nazionale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore