WiMax, entro l’anno le decisioni

MobilityNetworkWlan

La soluzione al problema delle frequenze è stata sollecitata al ministero
della Difesa

Il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni considera il WiMax una tecnologia importante che richiede decisioni entro l’anno e che permetterà l’ingresso di nuovi operatori. La soluzione al problema delle frequenze è stata sollecitata al ministero della Difesa. Secondo Gentiloni, il WiMax “in tema di liberalizzazione del mercato è una tecnologia complementare che aiuterà molto, permettendo l’ingresso di nuovi attori. Il Wi-Max non è una soluzione alternativa al doppino di rame ma sicuramente può completarlo, aiutando a completare la rete laddove adesso non c’è disponibilità di larga banda”. Il ministro ha infine sottolineato che la fase di sperimentazione della nuova tecnologia, da fine giugno ha assunto una nuova fisionomia: “Da una sperimentazione ‘in vitro’ siamo passati ad una sperimentazione ‘in vivo’ che testerà l’efficacia degli apparati, con l’utilizzo anche di una certa quantità di ‘utenza amica'”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore