WiMAX, in arrivo?

Network

Forse a breve saranno disponbili le frequenza per il nuovo standard senza
file per la comunicazione mobile e il collegamento al Web

Il ministero delle Comunicazioni ha sollecitato il ministero della Difesa a risolvere in tempi brevi il problema delle frequenze WiMAX attualmente appannaggio delle Forze Armate. Il Wimax (Worldwide Interoperability for Microwave Access) è un’evoluzione del Wi-Fi e ha un potenziale tale da permettere una connessione a banda larga a tutti gli utenti non raggiunti dall’ADSL. La copertura di questa tecnologia è misurata in chilometri quadrati: una stazione WiMAX è in grado di consentire la connessione al Web a privati e aziende residenti in un raggio di 50 chilometri. Questo standard utilizza però le frequenze comprese tra 2 Ghz e 11 GHz, la maggior parte delle quali sono utilizzate dall’esercito e altre da una moltitudine di servizi diversi: dal segnale per l’apertura di un cancello elettronico a quello di un antifurto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore