WiMax, si delinea l’asta pubblica

Autorità e normativeNormativa

La consultazione pubblica dell’Authority ha messo a confronto 74 soggetti.
Ecco le prime anticipazioni sulle aste del WiMax

Sta per aprirsi la prima asta per l’assegnazione delle frequenze del WiMax. Enzo Savarese, commissario Agcom, al convegno del Wlan Business Forum, ha dato alcune anticipazioni sull’asta pubblica: sarà un’asta aperta con più rilanci sul modello della banda larga tedesca; l’assegnazione delle licenze avverrà s u base regionale (o di macroregioni); le licenze dureranno 15 anni con banda divisibile in tre diritti d’uso d’ampiezza; il meccanismo previsto per l’assegnazione prevede l’i doneità tecnica e commerciale dei candidati; all’asta potranno partecipare anche gli operatori Tlc fissi e mobile, e – solo in una seconda fase – saranno prese eventuali misure di tutela della concorrenza; dovrà essere definita la copertura. L’AgCom ha analizzato e messo a confronto 74 ipotesi dopo una consultazione pubblica lanciata alla fine dello scorso anno. Dopo le anticipazioni, adesso aspettiamo il regolamento completo e ufficiale dell’Authority.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore