Windows 10, focus sulla sicurezza

SicurezzaSistemi OperativiSoluzioni per la sicurezzaWorkspace
Il Dipartimento di Giustizia USA contro i server email di Microsoft

Con la Build 16232 per Windows 10 arriva la funzione Controlled Folder Access di Windows Defender anti ransomware. Solo le applicazioni incluse in una white list potranno crittografare i file

Microsoft prende atto che la sicurezza di mezzo mondo passa dal suo sistema operativo Windows 10 e nel nuovo update che corrisponde alla Build 16232 ha integrato nuove funzionalità di sicurezza che indirizzano la protezione per il malware più nominato del momenti: i ransomware.

L’update in qualche modo va incontro a quella che è stata una nostra osservazione iniziale: se il ransomware crittografa file e directory in modo anomalo, in qualche modo il sistema operativo potrà accorgersene e limitare le autorizzazioni?

La risposta evidentemente è sì e Microsoft con la funzione Controlled Folder Access di Windows Defender ha trovato una via tutto sommato molto logica. Con l’update e la nuova Build sarà possibile definire la lista bianca delle applicazioni che possono crittografare file e directory di alcune cartelle predefinite.

Windows Defender e Controlled Folder Access - Come aggiungere un'app
Windows Defender e Controlled Folder Access – Come aggiungere un’app

Se a crittografare i file sarà un’applicazione non validata dall’utente, Defender la blocca. Punto. La nuova funzione impedirà inoltre alle macro di Word l’accesso a una cartella protetta in questo modo e allo stesso tempo Microsoft inserirà nella lista bianca le applicazioni validate del suo store. A tutto vantaggio degli utenti di Windows 10 S.

Se l’aggiornamento con la nuova Build è ovviamente del tutto volontario, la strategia di Microsoft è sempre più attenta a spingere gli utenti ad aggiornare sempre e comunque e l’approdo a Creators Update (v1703) rappresenta la base essenziale per esperienze di computing sicure. Per questo nella roadmap Windows 10 dalla versione di Novembre 2015, a quella di Luglio 2016 con Anniversary Update, fino a Creators Update (11 aprile 2017) Microsoft e Windows 10 Fall Creators Update che arriverà in autunno abbiamo assistito a diversi tentativi (nagware) di spingere ad aggiornare.

Non ci sentiamo di criticare l’atteggiamento, piuttosto vogliamo ricordare come a nostro avviso resti precisa responsabilità di Microsoft, se davvero mette la sicurezza al primo posto, prestare maggiore attenzione anche ai sistemi operativi ancora ampiamente diffusi, nonostante siano considerati oramai “antichi” da Redmond.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore