Windows 10 inciampa sul download senza permesso

Sistemi OperativiWorkspace
Windows 10 inciampa sul download senza permesso
3 0 Non ci sono commenti

Windows 10 viene scaricato sui notebook e i Pc degli ignari utenti, senza permesso. Il download del file da 6 GB irrita gli utente. Microsoft si giustifica: serve l’ok dell’utente per installare il nuovo sistema operativo

Microsoft è sulla graticola, dopo aver ammesso che il download di Windows 10 sui notebook e i Pc degli ignari utenti, avviene senza permesso. Windows 10 scivola sul download non richiesto: un file da 3 a 6 GB viene scaricato comunque, sebbene poi serva l’ok dell’utente per installare il nuovo sistema operativo.

Windows 10 inciampa sul download senza permesso
Windows 10 inciampa sul download senza permesso

Microsoft, impegnata nel lancio della beta di Cortana per Android, dell’iniziativa con Dell per spingere Windows 10 e Surface Pro nell’arena enterprise, nel rilascio delle 12 patch per Edge, Office e IE, ora deve vedersela con l’ironia della Rete per il “regalo non richiesto e non gradito”.

A denunciare l’upgrade forzato è stato The Inquirer quando alcuni lettori hanno contattato il sito per l’installazione di ingombranti file di Windows 10 (che occupano 3.5 GB di spazio). Il download obbligato avviene se Windows Update è attivo di default, per assicurare l’installazione automatica delle patch di sicurezza.

Windows 10 non ha ancora smosso il mercato Pc, ma è già salito su oltre 80 milioni di dispositivi. Ma l’upgrade forzato non pare la strada giusta per conquistare nuovi utenti, anzi. E ricorda la gaffe del marketing di Apple quando l’azienda dell’iPhone regalò l’album degli U2 a tutti gli utenti di iOS. A caval donato, ormai, si guarda in bocca, eccome: certi errori andrebbero evitati.

Conoscete Windows 10? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore