Windows 10 si aggiorna con Anniversary Update

Sistemi OperativiWorkspace
Windows 10 si aggiorna con Anniversary Update
0 5 Non ci sono commenti

Mentre Windows 10 sorpassa il 20% di quote di mercato, Microsoft rilascia Anniversary Update

Oggi Microsoft rilascia Windows 10 Anniversary Update, l’aggiornamento dell’ultima versione del sistema operativo che renderà più agevole l’uso del pennino digitale, che sarà dotato di nuova tecnologia per rilevare attacchi hacking e avrà la capacità di collegarsi a un Pc con dispositivo indossabile al posto di una password. L’aggiornamento, infatti, introduce maggiore sicurezza via biometria con Windows Hello, Windows Ink per ottimizzare l’input pen-driven, supporto di nuovi giochi su DirectX 12, e migliorerà l’assistente digitale Cortana. Microsoft include le librerie e le linee di comando Linux su Windows, a partire dalla Bash shell, supporto a IoT e AI.

La diffusione di Windows 10, secondo Netmarketshare
La diffusione di Windows 10, secondo Netmarketshare

Windows 10 ha sorpassato il 20% di quote di mercato, un anno dopo il rilascio: detiene, per la precisione, il 21.13% (+1.99%). Tuttavia Windows 7 mantiene lo scettro del meercato OS globale con il 47.01%, pur essendo in declino del 2.04%, mese su mese. Windows 8.x è sceso sotto il 10%, a quota 9.89% (-0.57%). XP detiene ancora il 10.34%. Gnu/Linux è in rialzo del 2.33% (+0.31%). Mac Os X è in calo al 7.86% (-0.29%). Così risulta dai dati di NetMarketShare.

Windows 10 si aggiorna con Anniversary Update
Windows 10 si aggiorna con Anniversary Update

L’update gratuito di Windows 10 sarebbe scaduto il 29 luglio. Significa che d’ora in poi, se non lo avete scaricato in tempo, dovrete pagarlo per averlo. Ciò non vale per coloro che hanno particolari esigenze di accessibilità o devono essere assistiti: queste categorie di utenti possono ancora procedere all’aggiornamento gratuitamente. Microsoft ha creato un sito apposito dove gli utenti possono trovare maggiori informazioni sull’aggiornamento.

Il 31 agosto scade il bonus docenti, un bonus di 500 euro che tutti gli insegnanti, assunti a tempo indeterminato e i neo-ammessi al ruolo, hanno ricevuto – a partire da ottobre 2015 – direttamente in busta paga. Coloro che hanno acquistato computer o tablet hanno beneficiato dell’intera somma. Entro questa data occorre presentare la relativa documentazione presso la propria segreteria scolastica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore