Windows 7 anticipa a metà 2009

Sistemi OperativiWorkspace

Sembra che Microsoft abbia impresso un’accelerazione allo sviluppo del sistema operativo erede di Windows Vista

In periodi di recessione, a spingere il mercato Pc, non può che essere un nuovo sistema operativo. Forse, anche sulla base di queste considerazioni, Microsoft avrebbe impresso una brusca accelerazione allo sviluppo del sistema operativo

Windows 7, l’attesissimo erede di Windows Vista (la pre-Beta si vedrà settimana prossima a Pdc, la beta pubblica potrebbe uscire forse a dicembre).

Il blog Vista dall’Alto analizza vari segnali che sostengono la tesi del lancio di Windows 7 a metà 2009 (invece che nel 2010): “Gli Eee PC salteranno la generazione Vista e approderanno direttamente a Windows 7“; l’uscita di Windows 7 è stata legata a “WinHec, previsto a maggio 2009″.

Non è la prima volta che si scrive che Windows 7 possa anticipare al 2009 .

Già Bill Gates, prima della sua semi-uscita da Microsoft, aveva parlato di un nuovo sistema operativo per il 2009 : Microsoft all’epoca aveva ridimensionato le frasi di Bill Gates, ma ora potrebbe essere un’altra storia.

Infine Microsoft ha allungato il diritto di downgrade da Vista a Xp, estendendolo dal 31 gennaio 2009 al 31 luglio 2009. I più maliziosi già si sono chiesti se il 31 luglio dell’anno prossimo abbia qualcosa a che fare con il debutto di Windows 7.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore