Windows 7 entro la fine del 2009

Sistemi OperativiWorkspace

L’erede di Vista, ex Vienna, avrebbe già una data da segnare in agenda

Windows Vista è appena stato lanciato: anche Current Analysis ha parlato di boom nella prima settimana di vendita di Pc con il nuovo sistema operativo di Microsoft. Ma il colosso di Redmond, dopo aver annunciato Fiji (il primo service pack per Vista) in arrivo nella seconda metà di quest’anno, inizia a far trapelare una futuribile roadmap per Windows 7. Fino a poco tempo fa con il nome in codice di Windows Vienna, l’erede di Vista scommetterà su modularità e flessibilità: ma ora c’è anche una data: Ben Fathi, Vice Presidente corporate della divisione Windows Core Operating System, ha affermato che il prossimo rilascio (major release) di Windows avrà tempi meno biblici. Windows 7 potrebbe debuttare entro la fine del 2009. Nuova interfaccia, hypervisor, una filosofia più simile al modello di Office (con un occhio all’approccio nemico dell’Open source), maggiore accento sull’user centric (con l’utente al centro secondo la filosofia Live): ecco queste saranno le linee guida a cui si ispirerà il successore di Vist a.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore