Windows 7 frena Mac Os X

ManagementMarketingSistemi OperativiWorkspace

Microsoft sta recuperando appeal: dopo un anno nero (il flop di Vista e Windows Mobile), ora è in grande spolvero sugli avversari grazie a Kin, i social phone che dovranno affrontare iPhone fino all’uscita di Windows Phone 7 (Office su Windows Phone funziona egregiamente); l’effetto Seven si misura sull’ultima trimestrale; perfino il clone iPad cinese

Microsoft sta recuperando appeal: dopo un anno nero (il flop di Vista e Windows Mobile), ora è in grande spolvero sugli avversari grazie a Kin, i social phone che dovranno affrontare iPhone fino all’uscita di Windows Phone 7 (Office su Windows Phone funziona egregiamente); l’effetto Seven si misura sull’ultima trimestrale; perfino il clone iPad cinese ha preferito a iPhone OS di Apple Windows 7 (con supporto a Flash e multitasking); inoltre Microsoft sta per lanciare Office 2010 con Office Web Apps, per sfidare Google Apps nel mercato Saas (del software come servizio); con Microsoft Courier e Hp Slate Pc farà la guerra a apple iPad.

Ora Gartner e Idc mostrano che la crescita di Mac Os X dei mesi precedenti sta rallentando. Windows 7 negli Usa ha messo a segno una crescita trimestrale del 35% nel numero di licenze consumer (quindi fuori da uffici e aziende, il terreno naturale di Microsoft) contro l’incremento del 33% di quelle Mac nello stesso periodo. Lo riporta TechFlash.

In poche parole: l’emorragia è finita. Windows 7 (come Windows Phone 7 nel mobile) può dare del filo da torcere a Apple: anche se metà degli acquirenti di iPad sono utenti Windows, Microsoft non deve temere il peggio. iPhone e iPad forse non sono imbattibili: Microsoft, in fondo, deve ancora giocare le sue carte. E con un mercato Pc in crescita a cifra doppia, Microsoft non ha nulla da temere.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore