Windows 7, Intel e Microsoft mai tanto unite

Sistemi OperativiWorkspace

Intel e Microsoft illustrano la propria collaborazione sul nuovo sistema operativo, in Rtm, che uscirà a scaffale il prossimo 22 ottobre

Se Intel non ha voluto installare Vista, al contrario su Windows 7 non è mai stata tanto “vicina” a Microsoft. Intel e Microsoft hanno illustrato la propria collaborazione sul nuovo sistema operativo Windows 7, attualmente in Rtm, che uscirà a scaffale il prossimo 22 ottobre.

I prodotti di Microsoft e Intel non hanno mai lavorato tanto bene insieme, hanno assicurato i due colossi dell’informatica: Windows 7 beneficerà dell’hardware e delle novità dei processori a 32 nanometri di Intel. La collaborazione infatti verte soprattutto su tre temi chiave: l’efficienza enegetica, la velocità di encryption (dunque, nella sicurezza) e le prestazioni del multi-threaded task. Microsoft afferma che i nuovi sistemi miglioreranno le performance della batteria dal 10 al 20 percento rispetto a Vista nel vedere i Dvd.

Un video , a cura di V3.co.uk, mostra i benefici della collaborazione fra Microsoft e Intel sul nuovo Windows.

Guarda e leggi: SLIDESHOW: Windows 7 Ultimate RTM

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore