Windows 8 con microkernel e virtualizzazione

CloudManagementMarketingSistemi OperativiVirtualizzazioneWorkspace

Si profila anche la possibilità di offerta di un’unica licenza basata su una serie di virtualizzazioni dell’ambiente di lavoro

Microsoft ha promesso che Windows 8 sarà messo a dieta (per salire sui Tablet) e virtuale. Mentre annuncia per metà luglio il Service Pack (Sp) per Windows 7, Microsoft illustra le caratteristiche del prossimo Windows 8.

Eight sarà un sistema a microkernel e integrerà le tecnologie evolute di virtualizzazione: l’architettura più snella fondata su microkernel dovrà gestire varie sandbox in base gli applicativi chiamati a girare. Si profila anche la possibilità di offerta di un‘unica licenza basata su una serie di virtualizzazioni dell’ambiente di lavoro.

Dopo Xp Mode, Microsoft potrebbe coinvolgere Citrix il cui XenDesktop 4 sta rinnovando l’uso del PC da ufficio: sul desktop si usa solo ciò che serve, quando serve, e poi ci si affida a qualcosa di più virtualizzato. On demand.

Riporta il Blog Vista dall’Alto: “Windows 8 si può dire che presumibilmente arriverà nel 2012, che non sarà a 128 bit, che – ovvio – vedrà decisamente rivoluzionata la parte per la virtualizzazione dell’ambiente di lavoro“.

Insomma, Windows 8 potrebbe fare concorrenza a VMWare? Vedremo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore