Windows 8 Consumer Preview è l’OS per l’era Mobile

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
L'interfaccia Metro su Windows 8 Consumer Preview

Le società di analisi Canalys, Gartner e Ovum spiegano quali sono i punti di forza di Windows 8 Consumer Preview. Il sistema operativo che unifica l’esperienza Pc, dal Mobile al desktop

Windows 8 nasce dal fenomeno della consumerization dell’IT nell’era Mobile: gli utenti hanno prima assaggiato l’innovazione sugli smartphone, quindi ora la cercano su desktop, notebook e tablet. Secondo Canalys, dopo il sorpasso del mercato Mobile sul mercato Pc, la strada è segnata: Apple sta iPad-izzando OS X, invece Microsoft porta i mattoncini con gli aggiornamenti Live dell’interfaccia Metro sulla Consumer Preview di Windows 8: “Tutta l’innovazione destinata al mondo PC, arriva dalla telefonia mobile” sentenzia Canalys. Le aziebnde sperano che questa strategia permetta di rivaleggiare meglio nel Mobile, ma anche di vendere più PC. Secondo Gartner l’idea del “continuum del computing” è una “promessa di futuro“, anche se è difficile vincere nel mercato consumer. Steven Sinofski, a capo della divisione Windows, ha avuto il compito di unificare l’esperienza OS per entrare nel mercato tablet, dove Apple detiene il 64%, Android il 32% e Microsoft appena il 2% (secondo Canalys). Nel mercato smartphone: Android ha più di metà di market share, Apple il 19% e Microsoft l’1.5%. Anche se Windows detiene il 90% del mercato Pc, la verità – secondo Gartner – è che Microsoft era obbligata a dare una scossa, perché il Pc sta diventando meno rilevante.

Secondo Ovum, “con Windows 8 re-immaginiamo il modo in cui le persone interagiscono con i loro Pc, come tutto sembra diventare una “naturale estensione del dispositivo usando Windows 8 su tablet, notebook e all-in-one“. Ovum è drastica:”se Windows 8 fosse un flop come Vista, significherebbe il ritiro del senior management, a partire dal Ceo Steve Ballmer”.

L’era Mobile è poi strettamente connessa al Cloud computing: significa per le aziende vendere sottoscrizioni a servizi cloud, storage dati, musica e film, che funzioni attraverso tutti i dispositivi: l’utente inizia a vedere un video sul Pc, poi passa a vederlo sullo smartphone in metro e lo finisce di vedere sul tablet in salotto di casa. Per gli inserzionisti, significa poter contare su un’advertising sempre più mirato.

Anche la traslazione degli App store online, dagli smartphone ai tablet – notebook e desktop, va inquadrata in questo scenario: Microsoft apre le porte alla beta di Windows Store, accessibile solo da Windows 8, per centralizzare i servizi su cui navigare, acquistare e scaricare. Windows 8 offrirà suggerimenti personalizzati, mentre apps e impostazioni saranno disponibili attraverso i molteplici dispositivi. La consumerization dell’IT è, insomma, servita.

L'interfaccia Metro su Windows 8 Consumer Preview
L'interfaccia Metro su Windows 8 Consumer Preview
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore