Windows 8, mezzo milione di download in 12 ore

ManagementMarketingSistemi OperativiWorkspace

Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, parla a 360 gradi. A iniziare da Windows 8, il primo sistema operativo di Microsoft touch per tablet. Scaricato 500 mila volte in mezza giornata

Microsoft è andata in California a convincere i developer che Windows 8 è un nuovo Windows. E, stando ai primi numeri dei download, Microsoft ha reinventato Windows nell’era touch e delle apps: 500 mila download in 12 ore.

Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, ha detto agli investitori che la Build conference tenutasi in Anaheim, in California, ha avuto un impatTo positivo. La piattaforma sarà al cuore della futura strategia di Microsoft.

“Certamente il rilascio della developer preview di Windows 8  è una versione test, una developer preview. Abbiamo ancora molto lavoro da fare su Windows 8,” ha detto Steve Ballmer ai delegati. “Windows è al centro della nostra futura strategia“. Microsoft si sente a una svolta, dopo un anno e mezzo di pressione su Windows, a causa di iPad e dei tablet android. “A smart thing“, una cosa brillante, la definisce Ballmer, per i clienti ed  azionisti.

Microsoft chief executive Steve Ballmer

Il Ceo di Microsoft  ha fiducia che Microsoft abbia finalmente trovato la formula giusta per il “un unico Windows”, per portare “il meglio dei tablet e PC insieme”. Dobbiamo ri-immaginare Windows e dobbiamo cambiare Windows, ma non c’è nessuna ragione di non costruire sulla incredibile forza tecnologica e base applicativa, sulla potenza di skill e brand di Windows,” ha detto Ballmer.

Windows 8, già in download per gli sviluppatori, ha i seguenti punti di forza: è il primo OS di Microsoft touchscreen nativo per i tablet; l’interfaccia a “mattonelle” (Tiles) è sempre aggiornata; l’interfaccia stile Metro, dedicato al touch, mette in evidenza le informazioni aggiornate per l’utente; l’esperienza di navigazione touch è fluida; le apps arricchiscono l’interfaccia Metro e si acquistano da Windows store; le apps possono lavorare insieme e comunicano fra loro; i contenuti creati si sincronizzano attraverso i diversi dispositivi; su Windows 8 c’è il meglio di Seven, ma ulteriormente migliorato; sono ottimizzati Task Manager e Windows Explorer, rinnovate e rese più flessibili i setup multimonitor; Windows 8 permette di usare il linguaggio di programmazione preferito; una più ricca integrazione hardware espande Direct X 11; Internet Explorer 10 mette i siti al centro. Insomma un solo Windows, dedicato agli utenti Always-on (sempre connessi), supporta più form factor (compresi i tablet con chip Arm o i notebook ultraleggeri e gli Ultrabook). Windows 8 è compatibile con i programmi di Windows 7.

Steve Ballmer ha parlato anche di Windows Phone 7: sebbene deludano ancora le vendite, Microsoft non è preoccupata. Perché il futuro dipenderà da Nokia con Mango.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore