Windows guardato a vista

Sistemi OperativiWorkspace

Il punto italiano su Windows Vista

Per gli utenti, tra confusi e perplessi, che hanno seguito le notizie di oltreoceano su Windows Vista, Microsoft ha fatto il punto della situazione, alla vigilia della disponibilità della versione Beta 2 di Vista al di fuori della ristretta cerchia degli sviluppatori e dei tecnici. Viene confermata la disponibilità per la fine di quest’anno delle versioni Enterprise del futuro sistema operativo che sono disponibili solo per le aziende che aderiscono ai programmi di acquisto per licenza su grandi numeri di copie, mentre le consegne per le altre versioni (Home e Business ? quella che ora è la versione Professional di Xp) passano definitivamente ai primi mesi del prossimo anno. Questo darà il tempo a tutti i costruttori di Pc di arrivare puntuali con le nuove macchine equipaggiate del nuovo Os. Le cattive notizie vengono proprio per l’hardware. Sono poche le macchine , soprattutto quelle aziendali, in grado di passare indenni attraverso il check dell’upgrade advisor disponibile su www.windowsvista.com e andare al di là di una semplice qualificazione come Vista ?capable?, in grado cioè di trarre vantaggio dalle nuove capacità del sistema operativo, ma non dalla nuova interfaccia Aero. Per quest’ultima ci vogliono, spiegano in Microsoft, almeno un Giga di Ram e una scheda grafica con 128 Mega riservati, trascurando i tradizionali problemi su driver e periferiche, schede wireless prime su tutte. I piani per l’adozione del nuovo Os restano tuttavia ambiziosi, particolarmente per il settore aziendale, di solito piuttosto freddo nella corsa alle novità e frenato dall’inerzia di un installato disomogeneo. I responsabili di Microsoft parlano di un 30% di aziende che passeranno a Vista versione Enterprise in due anni dall’annuncio. Su un altro settore, quello dei piccolissimi palmari che fanno parte del progetto Origami e adottano un sottoinsieme del sistema operativo Windows per i tablet Pc, invece buone notizie. I prodotti a marchio Samsung e Asus in Italiano arriveranno a settembre per gli amanti del piccolo e del wireless a tutti costi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore