Windows Phone 7 a quota 3 mila apps, 15 mila sviluppatori e il suo jailbreak

AccessoriMarketingMobilityWorkspace

L’ecosistema di Windows Phone 7 cresce: le apps su Windows Marketplace sono passate da 2 a 3 mila. E Microsoft attrae 15 mila sviluppatori nel mobile. Il Jailbreak di WP7 si chiama ChevronWP7

Nonostante la partenza in sordina, Windows Phone 7 cresce: in poche settimane è passato da due mila a 3 mila applicazioni Web su Windows Marketplace e a quota 15 mila sviluppatori. L’ecosistema è la carta vincente per far crescere le quote di mercato di un sistema operativo e Microsoft scommette sulle Web apps come killer application per far decollare Windows Phone 7. Lo ha reso noto il Windows Team Blog.

Microsoft sa che, anche se Android e Apple iOS spopolano, ancora sono tantissimi gli utenti fedeli al proprio cellulare “vecchio stile”, non ancora passati a uno smartphone.

Microsoft punta a farsi conoscere presso questi utenti che per Natale potrebbero essere tentati da farsi regalare uno smartphone e provare il divertimento di scaricare Web apps, collegarsi al Web mobile eccetera. Intanto Microsoft ha rilasciato Zune, il software integrato nel nuovo sistema operativo mobile Windows Phone 7 e che permette di trasferire file audio e video, immagini e altro tra il computer e il cellulare. Microsoft si è liberata di tutti i precedenti software per la sincronizzazione e si appoggia unicamente a Zune, che funge anche da player multimediale integrato nei modelli di smartphone equipaggiati con Windows Phone 7.

Infine anche Windows Phone 7 è stato crackato e sbloccato dai soliti smanettoni. Il suo “Jailbreak” si chiama ChevronWP7 ed è compatibile con Windows XP SP2 e superiori, in grado di “sbloccare” così da installare ciò che si desidera senza dover passare dallo store di Microsoft.

GUARDA: video di LG Optimus 7 con Windows Phone 7

Lg Optimus 7 con Windows Phone 7
Lg Optimus 7 con Windows Phone 7
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore