Windows Phone 7 è in Technical Preview

ManagementMarketingSistemi OperativiWorkspace

Il nuovo sistema operativo mobile di Microsoft, che dovrà sfidare iOs 4 e Blackberry 6.0, è già nelle mani degli operatori per i test. Un video ne immortala le principali funzionalità

Microsoft ha rilasciato Windows Phone 7 in Technical Preview. Il nuovo sistema operativo mobile di Microsoft, che dovrà sfidare iOs 4 e Blackberry 6.0, è già nelle mani degli operatori per i test. Arriverà sul mercato in tempo per la stagione natalizia del 2010. Microsoft vuole unire l’ “approccio verticale” che ha fatto la fortuna di Apple (iPhone) e Rim (BlackBerry) con la maggiore libertà di scelta lato hardware, grazie ai partner Oem.

Soprannominato Zune phone (perché la nuova versione del sistema operativo di Microsoft si ispira al proprio lettore mp3, mai arrivato in Italia, Zune HD), Windows Phone 7 ha come punti di forza: l’integrazione con Xbox, Zune e Bing; la centralità consumer dei social network (Facebook eccetera); Marketplace (il bazaar delle applicazioni Web); Office (integrazione con Word, Excel e PowerPoint, OneNote e Sharepoint).

Windows Phone 7 è la nuova piattaforma di Microsoft che serve per chiamare gli amici nell’era di Facebook e non la segretaria in ufficio. È in fondo questa la “rivoluzione copernicana” di Microsoft. Il vecchio Windows Mobile è da dimenticare.

Microsoft sembra aver imparato la lezione consumer di Rim e Apple. Windows Phone 7 scommette su Xbox Live e Facebook e una nuova interfaccia utente, mutuata da Zune HD ma che non ha il Microsoft-look: è differente. E punta tutto sul social networking, multimedia e sezioni aggiornate dinamicamente. Anche Bing è al centro dell’innovazione Windows Phone 7: cliccando su un pulsante hardware si effettua una ricerca senza dover cambiare schermata; inoltre Bing Search personalizza e contestualizza i risultati. Grande spazio viene infine dato a Xbox Live, alla musica di Zune e alla condivisione immagini.

Tra i partner Dell, HTC, Garmin ASUS, LG, Samsung, Toshiba, Qualcomm, solo Hp dovrebbe fare da sé dopo aver acquisito Palm. Hp è tentata dall’approccio verticale in stile iPhone con la piattaforma WebOs.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore