WinHec: Windows su processori ARM via Qualcomm

PCWorkspace
Windows su processori ARM via Qualcomm
0 0 Non ci sono commenti

Microsoft ha svelato Project Evo, il nuovo Wintel, e il ritorno alla piattaforma ARM mediante la collaborazione con Qualcomm. Le novità al WinHec 2016

Al WinHec di Shenzen, Microsoft ha presentato Project Evo, il nuovo Wintel, e il ritorno alla piattaforma ARM mediante la collaborazione con Qualcomm. Ma andiamo con ordine.

Windows su processori ARM via Qualcomm
Windows su processori ARM via Qualcomm

Project Evo, già protagonista all’IDF dello scorso agosto, è una reference platform dedicata ai partner OEM come Acer, Asus, Dell, HP o Lenovo. Al WinHec di Shenzen (Windows Hardware Engineering Conference), Microsoft e Intel hanno pubblicato le specifiche per i nuovi Pc dotati di supporto alle nuove funzionalità legate alla realtà virtuale (VR): Intel Mobile Core i5 dual-core con hyperthreading; grafica integrate Intel HD Graphics 620 o superiore; 8GB di RAM e dual-channel; HDMI 1.4 a 2880×1440@ 60 Hz, o HDMI 2.0 DP 1.3 e a 2880×1440 a 90 Hz; 100GB di storage e SSD / HDD;
USB 3.0 Type-A oppure USB 3.1 Type-C Port con DisplayPort Alternate Mode; Bluetooth 4.0.
Project Evo è basato su 5 capisaldi: comunicazione vocale a distanza (far-field speech communication), che permette agli utenti di dialogare ai loro Pc connessi attraverso la stanza; evoluzione dell’identificazione biometrica Windows Hello, che oggi riconosce impronte digitali, iride e volto; supporto a schermi 4K con HDR (High Dynamic Range9, WCG (Wide Color Gamut), audio spaziale; miglioramento dell’esperienza della mixed reality; sicurezza.

Microsoft ha annunciato il ritorno alla piattaforma ARM, mediante la collaborazione con Qualcomm che permetterà, a partire dal 2017, di commercializzare Pc che coniugano il sistema operativo Windows con i processori ARM.

Già apparsi su Windows RT, allora su Surface RT, il chip ARM ora ritorna. Microsoft non ha mai cessato di sviluppare su ARM, fattore chiave per il mobile e lo IoT. Secondo quanto leggiamo, ARM dovrebbe supportare una versione a 64 bit di Windows pronto per Snapdragon 835 e in grado di far girare le App della Universal Windows Platform, ma anche normali applicazioni desktop Win32. Sarà incluso un emulatore per le applicazioni a 32 bit.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore