Windows Vista non fa ancora rima con imprese

Sistemi OperativiWorkspace

Secondo King Research le aziende non sono ancora pronte per l’upgrade al nuovo Windows di Microsoft e metà sono propense a passare a un sistema operativo alternativo. Forrester Research invece è meno pessimista

Il 90% delle aziende IT statunitensi non si sente ancora pronta per passare a Windows Vista. Lo afferma uno studio di King Research.

Inoltre, se gli utenti business aspettavano Vista Sp1 come la panacea per abbandonare Xp Sp2, forse c’è un nuovo intoppo:

le migliorie del primo service pack per Vista non mancan o, tuttavia

gli sviluppatori si dicono delusi dall’Sp1 per l’ultimo Windows .

Microsoft cerca di accelerare i tempi, mettendo in agenda Sp3 per Windows Xp entro metà 2008, dopo vista Sp1: ma forse queste tattiche non sono sufficienti.

Secondo una ricerca di King Research (condotta su un campione di 961 professionisti IT nel mese di novembre), infatti, il 90% delle aziende Usa è preoccupato dall’upgrade,il 53% non ha l’upgrade in vista a breve scadenza.

Inoltre Microsoft dovrebbe preoccuparsi di un altro dato: il 44% si sta lasciando tentare dal passaggio a un sistema operativo alternativo. Tra le alternative spiccano Mac Os X (28 per cento) e Red Hat di Linux (23 per cento).

Più ottimista, per Microsoft, è invece l’ultima previsione di Forrester Research : dopo tanti tentennamenti, il 50% degli intervistati sarebbe pronto per passare a Vista. Vedremo chi avrà ragione, e se il 2008 sarà più benevolo con l’ erede di Window Xp .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore