Windows Xp adegua la licenza ai netbook, Vista studia gli UmPc

Sistemi OperativiWorkspace

Microsoft ha deciso di permettere di usare Xp anche sui mini notebook con schermi più ampi, touchscreen, e hard disk di maggiore capacità. Inoltre sta preparando Windows Vista Home Premium per gli UmPc con Picture Password

Microsoft e Intel inventarono il concetto di Project Origami, ma inon hanno avuto la fortuna dei netbook,

sdoganati da Asus EeePc e Linux.

Microsoft è corsa ai ripari, permettendo agli Oem di installare Xp sui mini notebook con schermi più ampi, anche touchscreen, e hard disk di maggiore capacità.

Gli UmPc sono più di Pda, ma meno di un Pc.

Per gli Origami 2.0, dai 4 ai 7 pollici, Microsoft sta preparando Windows Vista Home Premium con alcune interessanti novità (fonte: InformationWeek ): Picture Password, in cui invece di digitare una sequenza alfanumerica, si comporrà una sequenza di immagini; la suite di produttività Central and Now

migliorerà e-mail, calendario, applicazioni sul tempo e media aggregation.

Se ASUS Eee PC 901, Acer Aspire One, HP 2133 Mininote e MSI Wind sono netbook, i Mid sono invece i Mobile Internet device: Asus R2H, Samsung Q1 Ultra, il TabletKiosk eo i7210 UMPC.

Oltre a ASUS, Gigabyte, e Samsung, a fare UmPc sono aziende come: Amtek, OQO, Roan Digital, Vye e WiBrain.

Sui netbook, Microsoft ha invece allentato i paletti per Windows XP: gli schermi potranno essere fino a 14,1 pollici e touchscreen; la memoria non dovrà superare 1 Gbyte; i chip single core non potranno superare 1 GHz.

Sino a 10,2 pollici Microsoft chiede 32 dollari di costi di licenza, mentre per gli schermi di dimensione superiore, richiede 47 dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore