WinHEC 2005 lancia Windows a 64 bit

Sistemi OperativiWorkspace

Windows Xp Professional e Server 2003 passano all’architettura x86 a 64 bit di Intel e Amd. Alla conferenza sono state svelate novità su Longhorn e tablet Pc

Microsoft ha dato il via ieri alla Windows Hardware Engineering Conference (WinHEC) 2005 svelando le edizioni x64 di Windows Xp e Windows Server 2003. Le architetture a 64 bit di Intel e Amd, rispettivamente Extended Memory 64 Technology (EM64T) e AMD64, verranno supportate dalle nuove versioni di Windows espressamente costruite per le piattaforme x86-64. Il sistema operativo potrà indirizzare una memoria massima non più di 4 Gbyte ma di 16 Terabyte (memoria virtuale): la system cache potrà inoltre passare da 1 Gbyte a 1 Tbyte. Le nuove piattaforme a 64 bit desktop arriveranno sul mercato a fine 2005, sul lato licenze inoltre Microsoft adotterà il prezzo delle versioni a 32 bit: la sostituzione di Windows XP Professional o di Windows Server 2003 per il passaggio a 64 bit sarà gratuita. Infine novità sono state annunciate anche per Longhorn, la prossima evoluzione di Windows Xp in uscita nel 2006: la beta è confermata entro l’estate, e lalcune applicazioni di sicurezza su Longhorn saranno native, addirittura incorporate su chip Palladium. Al WinHEC 2005 è stato anche presentato un tablet PC, di dimensioni minime e leggerissimo, che però arriverà sul mercato entro un paio di anni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore