WinMx, chi l’ha visto?

Marketing

Non è più reperiile l’url del noto programma di file sharing. Forse vittima della diffida della Riaa

Un giallo sta tenendo con il fiato sospeso gli utenti di WinMx. L’indirizzo Internet www.winmx.com risulta non reperibile ormai da molte ore, e WinMx sembra letteralmente scomparso nel nulla. Il longevo programma di file sharing era prossimo al rilascio della versione 4.0, data per imminente: ma a questo punto, le speranze sono vane, dal momento che, come ha fatto osservare Zeropaid.com, l’azienda FrontCode Technologies e i server Peer Cache sono anch’essi inattivi. A questo punto tutti sono concordi nell’indicare lo zampino della Riaa che, all’indomani della sentenza contro Grokster emanata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti, ha inviato lettere diffida a sette software house del file sharing. La crociata anti peer to peer contro la distribuzione dei software di scambio aveva già avuto nei giorni scorsi un primo effetto: le trattative di Grokster con Mashboxx, per scaricare musica in legalità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore