Wolters Kluwer agevola la dematerializzazione documentale nei rapporti tra fornitori e PA

Business IntelligenceData
Wolters Kluwer ha ngegnerizzato il software gestionale Arca Evolution per BBBell di Torino
0 1 Non ci sono commenti

Wolters Kluwer offre alle aziende fornitrici una soluzione che permette la piena dematerializzazione documentale. Arca Evolution è un ERP dedicato alla gestione di aziende di ogni dimensione e accessibile via smartphone e tablet

Wolters Kluwer rende efficiente e semplifica la dematerializzazione documentale nei rapporti tra fornitori e PA in Italia.

Arca Evolution è un ERP dedicato alla gestione di aziende di ogni dimensione e in grado di soddisfare le esigenze di tutte le aziende (di servizio, commerciali o produttive).
Pierfrancesco Angeleri, Managing Director Wolters Kluwer Tax&Accounting Italia precisa: “La tecnologia è uno strumento di evoluzione aziendale. L’analisi dei dati, la semplificazione e il miglioramento dell’efficienza aziendale, la raggiungibilità e l’uso in mobilità degli strumenti aziendali, sono tra i temi che guidano la continua evoluzione tecnologica dei software Wolters Kluwer”.

Arca Evolution rende a portata di web e di App la business intelligence e la raggiungibilità dei dati. I dati e le analisi sono sempre aggiornati, disponibili con un click e accessibili anche via smartphone e tablet. La dematerializzazione dei documenti è assicurata tramite strumenti e processi che consentono la gestione di documenti elettronici nel rispetto delle normative, azzerando archivi cartacei pesanti, sempre più costosi e complessi.
La soluzione software Arca Evolution, oltre a offrire una vasta copertura funzionale orizzontale, è in grado di fornire soluzioni ad hoc per esigenze personalizzate. Un vero e proprio vestito su misura che prende forma seguendo le richieste di aziende che operano in settori specifici o che richiedono gestioni specifiche di procedure aziendali.

Alla fine di giugno, a seguito della Delibera della Regione Emilia Romagna n. 287 del 2015, i fornitori degli operatori sanitari della Regione avranno l’obbligo di utilizzare Peppol per ricevere ordini e inviare i documenti di trasporto.

Wolters Kluwer agevola semplifica la dematerializzazione documentale nei rapporti tra fornitori e PA in Italia
Wolters Kluwer agevola semplifica la dematerializzazione documentale nei rapporti tra fornitori e PA in Italia (in foto: Angeleri Wolters Kluwer Italia)

Il progetto Peppol (Pan-European Public Procurement On Line) è un’iniziativa, avviata nel 2008 nell’ambito del Programma Europeo per l’Innovazione e la Competitività (CIP), che consente a qualsiasi operatore economico della UE di partecipare, senza incontrare ostacoli tecnologici, alla gara d’appalto elettronica di una PA di un altro stato membro, spedendo le attestazioni per la partecipazione e le proprie offerte in forma di catalogo, ricevendo ordini ed emettendo fatture, tutto in formato elettronico e con la possibilità di siglare i documenti con la firma elettronica.

In base al progetto pan europeo Peppol, la Regione Emilia Romagna ha iniziato a dematerializzare dal prossimo 30 giugno i rapporti tra fornitori e aziende sanitarie della regione. Wolters Kluwer offre alle aziende fornitrici una soluzione che permette, oltre alla piena dematerializzazione documentale, vantaggi e miglioramenti nelle attività gestionali e contabili.

La digitalizzazione è il mondo di Wolters Kluwer Tax and Accounting Italia. Sviluppare software e tecnologia innovativa a sostegno delle imprese e dei professionisti in Italia è la nostra missione aziendale e è un modo per sostenere la crescita delle aziende italiane offrendo loro un contributo alla semplificazione delle attività attraverso la dematerializzazione dei processi ” ha spiegato Pierfrancesco Angeleri, convinto che la digitalizzazione porterà efficienza e efficacia sia nel mondo stesso delle PA sia nel rapporto tra questa e l’industria nazionale e internazionale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore