WorldCom licenzierà 17mila dipendenti

Workspace

Si definiscono i contorni del nuovo scandalo finanziario americano, che sta scuotendo le Borse di tutto il mondo

Cinque trimestri consecutivi in rosso. Sarebbe stato questo il bilancio della WorldCom in tutto il 2001 e nel primo quarter di questanno, se i 3,8 miliardi di dollari di spese correnti non fossero stati stornati come investimenti. Naturalmente gli outlook delle agenzie di rating e i giudizi finali dei mercati sarebbero stati nettamente differenti e forse lazienda (la seconda di tutti gli Stati Uniti nel comparto delle Tlc) sarebbe stata costretta a portare i libri in tribunale e a chiedere lamministrazione controllata. Dopo lapertura di uninchiesta da parte della Sec (la Consob americana), nello scorso mese di maggio la revisione contabile della societ era stata affidata alla Kpmg Lld, in quanto lAndersen Consulting (che se occupava prima) non era stata pi ritenuta sufficientemente attendibile per via dei suoi coinvolgimenti nel recente scandalo della Enron Corporation. La scoperta dei bilanci falsificati ha gi fatto due vittime illustri Scott Sullivan, il responsabile della finanza di WorldCom, stato licenziato immediatamente, mentre David Myers, vicepresidente della societ, ha dato le dimissioni. In attesa delle prossime mosse dei vertici dellazienda, che potrebbero comprendere una ridefinizione della politica societaria e anche una ristrutturazione interna, lunica cosa certa che si sa per il momento che verranno licenziati 17mila dipendenti, pari a circa il 20% dellattuale forza lavoro aziendale (85mila dipendenti).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore