WWDC 2017, Apple presenta iMac Pro, i nuovi iPad Pro e HomePod

Dispositivi mobiliLaptopMobility

WWDC 2017 – Apple presenta il suo iMac Pro, all-in-one di fascia alta, in attesa di Mac Pro. Arrivano iPad Pro 10,5″ e 12,9″ e il refresh per MacBook e MacBook Pro

Oltre alle novità in ambito software Apple ha portato a WWDC 2017 una serie di importanti novità anche per i suoi dispositivi hardware. Mobile e non. In estrema sintesi le novità riguardano: il nuovo iMacPro, un all-in-one professionale, i nuovi iPad Pro con diagonale da 10,5″ e 12,9″, il refresh tecnologico per MacBook, MacBook Pro e iMac, e HomePod, uno speaker intelligente per la casa che però sarà disponibile inizialmente solo negli Usa, in Uk e in Australia. 

Apple iMac Pro

A nostro avviso la nuova linea di prodotti di classe workstation iMac Pro è la notizia più importante. In attesa del promesso nuovo Mac Pro, Apple ha deciso di offrire una workstation da scrivania all-in-one con il display Retina 5K (5120×2880 pixel) da 27 pollici (supporta un miliardo di colori) e processori Intel Xeon fino a 18-core. iMac Pro si distingue bene per il guscio di colore grigio siderale (la stessa variante dei MacBook Pro). Apple iMac Pro sarà disponibile da dicembre.

iMac Pro tutte le interfacce
iMac Pro tutte le interfacce

iMac Pro è costruito con una nuova architettura termica per garantire il necessario raffreddamento a quello che, a Dicembre quando sarà disponibile, sarà il Mac più potente. Il comparto grafico di iMac Pro è nutrito con le Gpu Radeon pro Vega, fino a 16 Gbyte di memoria grafica.

iMac Pro - Il sistema di raffreddamento
iMac Pro – Il sistema di raffreddamento

Per l’archiviazione Apple lascia disponibile fino a 4 TB SSD (una dotazione record per questo top di gamma) e fino a 128 Gbyte di memoria RAM ECC (32 Gbyte la dotazione minima). Per l’espansione sono disponibili 4 porte Thunderbolt 3 e il comparto di rete supporta la tecnologia 10 Gigabit Ethernet.

iMac Pro - La workstation più potente di Apple, in attesa di Mac Pro
iMac Pro – La workstation più potente di Apple, in attesa di Mac Pro

Con la proposta Apple vuole riavvicinare il mercato professionale di fascia alta, che resta un mercato di nicchia ma che ha sempre rappresentato uno zoccolo duro importante per la mela morsicata e che oggettivamente è stato trascurato negli ultimi anni se si pensa che l’ultima workstation proposta oltre tre anni fa. 

Apple iMac Pro, un'elegante vista dall'alto
Apple iMac Pro, un’elegante vista dall’alto

Per quanto riguarda MacBook e MacBook Pro, arrivano i refresh tecnologici. MacBook Pro 13″ guadagna Kaby Lake Core i7 a 3,5 GHz e il modello con diagonale da 15″ Core i7 fino a 3,1GHz, con velocità Turbo Boost fino a 4,1GHz. MacBook pure ora dispone di Kaby Lake Core i7 più veloci, fino a 1,3GHz, con Turbo Boost fino a 3,6GHz. Disponibile ora con il doppio della memoria. MacBook Pro con Retina Display e luminosità fino a 500nit, Touch Bar e Touch ID ritocca leggermente anche il prezzo verso il basso.  iMac a sua volta guadagna Kaby Lake fino a 4,2 GHz, Fusion Drive diventa di serie su tutti i modelli con diagonale da 27″ e sul modello di punta da 21,5″.

Appe iPad Pro, un display più ampio

Sono già disponibili nello store di Apple i nuovi tablet iPad Pro con diagonale da 10,5″ e 12,9″. Apple è riuscita e ridurre i bordi in modo che anche con diagonale maggiore della zona visibile e utilizzabile l’ingombro complessivo rimanesse pressoché identico. Così il modello da 10,5″ pollici riduce i bordi del 40 percento, pesa meno di 500 grammi e in autunno beneficerà ovviamente dell’aggiornamento iOS 11 con l’app Files.

Nuovo anche il processore A10X Fusion a 64 bit,con Cpu a 6 core e GPU a 12 core per prestazioni superiori del 30 e del 40 percento . Apple per questi iPad Pro ha lavorato su Retina Display, riprogettato sulla base della tecnologia ProMotion con refresh fino a 120 Hz. Significa più scorrevolezza e reattività, ne beneficia anche Apple Pencil che riduce ulteriormente i tempi di latenza. Retina Display su iPad Pro sarà molto più luminoso rispetto all’edizione precedente e dovremmo poter percepire anche i benefici di un rivestimento antiriflesso decisamente migliore.

Apple iPad Pro 10,5"
Apple iPad Pro 10,5″

Un aspetto importante su un device professionale anche se sappiamo bene che su nessun device della mela morsicata è disponibile un pannello a finitura opaca. Anche il comparto fotografico presenta novità importanti, la fotocamera anteriore degli iPad Pro lavora sfruttando un sensore da 7 MP e quella posteriore da 12 MP con stabilizzazione ottica dell’immagine. Confermati i quattro altoparlanti audio che fanno la differenza rispetto alla quasi totalià delle proposte concorrenti. Per quanto riguarda Smart Keyboard è stata riprogettata su misura per iPad Pro da 10,5 “.

Apple iPad Pro presentati a WWDC 2017
Apple iPad Pro presentati a WWDC 2017

iPad Pro a nostro avviso offre la migliore esperienza possibile con un tablet. Anzi ne reinventa in pratica l’utilizzo. Con tutte le novità di iOS 11 si ridurrà ulteriormente il bisogno di utilizzare un computer invece di questo sistema per la maggior parte anche dei task lavorativi. Il prezzo è allineato con queste potenzialità. Il modello più piccolo costa 899 euro (64 Gbyte e connettività Lte). Quasi non ci viene da riportare il prezzo del modello senza modem LTE, perché la flessibilità di utilizzo è già minore (costerà comunque 739 euro). 

Apple HomePod, molto più di un altoparlante

Un nuovo oggetto comparirà nelle case “Apple oriented” si tratta di HomePod (alto poco meno di 18 cm), in pratica si tratta di un altoparlante senzafili, elegante, da salotto, nato per ascoltare nel migliore dei modi tutta la musica di Apple Music, ma allo stesso tempo dotato di capacità di calcolo perché integra il chip A8 che gestisce suono e performance, per esempio tramite il modelling software in tempo reale a seconda dell’ambiente per la gestione dei bassi. Infatti è integrata una tecnologia di rilevamento automatico della stanza che permette a HomePod di capire dove è posizionato rispetto alla stanza ed erogare così il suono migliore.

Apple HomePod
Apple HomePod

E’ composto da un woofer e sette tweeter beamforming. Sono supportati i comandi vocali tramite Siri, e il sistema impara a conoscere i gusti degli utenti e a proporre in relazione ad essi nuovi brani. HomePod dispone infatti di sei microfoni con annullamento automatico dell’eco in modo che Siri possa sentire nel migliore dei modi le domande dell’utente in ogni situazione, anche con la musica diffusa nell’ambiente.  

Apple HomePod
Apple HomePod

E’ possibile chiedere a HomePod l’autore del brano, chi è un componente che suona un particolare strumento, ma anche inviare messaggi, ricevere aggiornamenti su news, sport, meteo. HomePod sarà utilizzabile come hub, accessibile anche da remoto, da utilizzare tramite l’app Casa. Non economico il prezzo nei Paesi dove sarà disponibile. Si parla di circa 350 dollari all’esordio negli Usa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore