Xbox a 360 gradi

AccessoriWorkspace

iSuppli fa i conti in tasca al produttore e afferma che la console viene venduta a un prezzo troppo basso

Fervono i preparativi per lo sbarco europeo di Xbox 360, previsto per il prossimo 2 dicembre. Nel frattempo il debutto statunitense di Xbox 360 è avvenuto come da programma: con lunghe file ai negozi, la nuova console di Microsoft è stata esaurita nella maggior parte dei punti vendita a poche ore dall’esordio a scaffale. Un successo registrato anche sul popolare sito della casa d’aste online eBa y: qui sono state vendute quasi 7.700 console Microsoft al prezzo medio di 786 dollari, più del doppio del prezzo a listino nei negozi. È quindi febbre da Xbox 360. Ma secondo la società di analisi iSuppli, Microsoft starebbe vendendo la nuova console “sottocosto”, addirittura del 32%, perdendo cioè 126 dollari per ogni Xbox 360 venduta. Isuppli è giunta a questa conclusione calcolando i prezzi di ogni componente della console. Microsoft, pur di battere la concorrenza di Sony e Nintendo, sembra pronta a tutto al momento. Infine, neo acquirenti stanno segnalando già alcuni problemi. Microsoft si è affrettata a precisare che riparerà o sostituirà la console, se i problemi non venissero risolti. I problemi più comuni, sebbene isolati, riguarderebbero il blocco della console durante il gioco o durante l’utilizzo del servizio online Xbox Live.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore