Xiaomi nel mirino di Facebook

AziendeMarketingMobility
Xiaomi è nel mirino di Facebook?
1 0 Non ci sono commenti

Xiaomi sarebbe nel mirino di Facebook, ma per ora l’accordo da 1.1 miliardi di dollari sarebbe sfumato. Intanto Lenovo potrebbe rendere pubblica la sua unità Mobile

Il mercato smartphone potrebbe in futuro (ri)vedere l’ingresso di Facebook. Il social network di Menlo Park vorrebbe investire un miliardo di dollari in Xiaomi, il terzo vendor del mercato smartphone, che ha superato Lenovo. Secondo Reuters, il potenziale investimento sarebbe stato discusso dal Ceo di Facebook Mark Zuckerberg e il numero uno di Xiaomi, Lei Jun. Mentre Facebook è vietato in Cina, Mark Zuckerberg coltiva l’ambizione di aprire nell’ex Celeste impero, la seconda economia mondiale. Ma per ora l’accordo da 1.1 miliardi di dollari sarebbe sfumato, forse in attesa che si faccia chiarezza sul contesto economico Usa – Cina, anche se affascina l’idea di un matrimonio fra la “Apple cinese” e il fenomeno del social networking con più di 1.3 miliardi di utenti. Invece Xiaomi, oltre alle implicazioni politiche di siglare un’intesa con un’azienda messa al bando a Pechino, teme che, stringendo un accordo con Facebook, metta sotto pressione i suoi rapporti con Google. Com’è noto, Xiaomi è un vendor Android.

Xiaomi è nel mirino di Facebook?
Xiaomi è nel mirino di Facebook?

 

Intanto, sempre in Cina, la strategia Mobile di Lenovo esplora nuove possibilità. Secondo indiscrezioni, Lenovo potrebbe rendere pubblica la sua unità Mobile, per capitalizzare meglio l’interesse cinese verso gli smartphone. Lo riporta l’agenzia Bloomberg.

Le concorrenti cinesi corrono: mentre la sud-coreana Samsung si avvia verso il primo calo dei profitti in tre anni, gli utili di Huawei saliranno del 17% (il fatturato, del 20%) a quota 5.47 miliardi di dollari. Xiaomi, che ha triplicato le vendite e raddoppiato i ricavi a 12 miliardi di dollari nel 2014, ha totalizzato 61 milioni di smartphone venduti. Oggi Xiaomi vale 45 miliardi di dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore