XP una luce nel buio?

Workspace

In un mercato incerto come non mai, viene presentato oggi il nuovo Windows, ma per gli utenti business potrebbe non essere il momento migliore per un aggiornamento

Si sta per aprire lo show per il lancio di Windows XP, evento che Microsoft ritiene il più importante dopo la presentazione di Windows 95, sei anni fa. Nonostante le grandi aspettative, molti analisti ritengono che questo non darà al mercato quella spinta di cui avrebbe bisogno in un momento come questo. Nellattuale clima economico, infatti, gli amministratori di sistema potrebbero essere piuttosto riluttanti nellaggiornare il parco macchine delle aziende per poter montare il nuovo sistema operativo. I requisiti minimi di Windows XP prevedono infatti un Pentium II a 233 MHz con 64 Mbyte di RAM, anche se sono caldamente consigliati almeno un processore a 300 MHz e 128 Mbyte di memoria. Per questo gli analisti ritengono che Windows XP comincerà a diffondersi prima nelle case che negli uffici, dove tuttora molti computer sono ben al di sotto di queste specifiche. Andy Buss, analista di Canalys.com, ritiene che molti consumatori abbiano finora aspettato a cambiare il proprio PC in attesa del nuovo Windows; questo potrebbe significare dei risultati migliori della media nel periodo natalizio. Dopo Natale, dovrebbe essere più chiaro quale sarà il ritmo di aggiornamento degli utenti. Secondo Andy Brown, analista di IDC, molti utenti aspetteranno un po prima di fare laggiornamento, che potrebbe richiedere anche più di un anno per essere davvero effettuato nelle aziende.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore