Yaha colpisce ancora

NetworkProvider e servizi Internet

Il virus Yaha.k si diffonde principalmente attraverso la posta elettronica

I produttori di antivirus hanno allertato gli utenti su una nuova versione del virus Yaha, chiamata W32/Yaha.m o Win32/Yaha.k. Il codice maligno si diffonde pi rapidamente di quanto si pensasse al momento della sua scoperta, avvenuta il 21 dicembre. LAvert (Anti-Virus Emergency Response Team) di Network Associates ha rettificato la valutazione della pericolosit del virus da bassa a media, a causa della sua crescente attivit. MesssageLabs, societ che fornisce servizi di sicurezza per la posta elettronica, ha reso noto di aver bloccato 7.377 infezioni da Yaha.k nelle ultime 24 ore. Secondo Network Associates il virus Yaha.k colpisce i sistemi Windows e si diffonde attraverso la posta elettronica, compromette le configurazioni di sicurezza bloccando i software antivirus e disattivando i firewall. Questa nuova variante cerca gli indirizzi email nella rubrica di Windows e si autoinvia a tutti gli indirizzi trovati. Il virus compone diversi tipi di messaggio, usando come esca per il campo oggetto frasi tipo I Love You, Patch for Klez.H, Are you the BEST, XXX Screensavers 4 U e Free Demo Game. I messaggi giungono inoltre con una nutrita serie di possibili allegati, tra cui zXXX_BROWSER.EXE, Jenna_Jemson.scr, e FixKlez.com. Sono reperibili ulteriori informazioni allindirizzo http://vil.nai.com/vil/content/v_99918.htm . Jimmy Kuo, membro dellAvert di Network Associates, sostiene che il tasso di infezioni di Yaha.k si stabilizzato o cresciuto solo leggermente in Europa. Aggiunge che il virus sembra poter colpire pi facilmente gli utenti domestici che gli utenti business, i quali verosimilmente sono dotati di sistemi antivirus aggiornati e hanno la possibilit di bloccare automaticamente certi allegati. Una pi completa valutazione della pericolosit del virus sar possibile nei giorni che seguiranno Capodanno. Le infezioni aumenteranno ancora per almeno un weekend. Le persone non sono ancora tornate in ufficio dalle vacanze e diverse compagnie non si renderanno conto di essere state colpite dal virus fino alla ripresa del lavoro da parte dei dipendenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore