Yahoo! acquisisce Associated Content e diventa publisher

AcquisizioniAziendeMarketing

Yahoo! ha l’intento di espandere la propria offerta contenuti per attrarre più inserzionisti.

Yahoo! fa shopping nel mercato dello user-generated publishing (i contenuti generati dagli utenti. Yahoo! acquisisce Associated Content, forte di 380,000 contributor che scrivono megliaia su temi quali salute, tecnologia e viaggi.

Yahoo! vuole capitalizzare i contenuti creati spendendo poco. Secondo Yahoo!, il modello guidato dai contributor è parte del fututo dei media. Yahoo! ha l’intento di espandere la propria offerta contenuti per attrarre più inserzionisti.

Yahoo!, non più motore di ricerca dopo aver abdicato al proprio algoritmo per Microsoft Bing (in base all’accordo decennale), è ormai una Internet company che vuole diventare una Media company: già produce il proprio materiale e ha siglato partnership con centinaia di giornali ed altri media  tradizionali per mostrare i propri contenuti.

Con l’acquisizione di Associated Content, Yahoo! prende due al prezzo di uno: non deve dividere i ricavi dell’advertising come invece succede con gli altri partners, né deve pagare grandi somme per produrlo.

Ora Yahoo! diventa publisher e sfida Demand Media e About.com del New York Times.

Leggi anche: Il futuro di libri, giornali e riviste ai tempi di E-book e iPad

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore