Yahoo cerca Aol, Microsoft studia le contromosse

Aziende

L’Opa di Microsoft è stata bocciata dal board del motore di ricerca. Yahoo vorrebbe un accordo con la divisione di Time Warner, Microsoft può appellarsi agli azionisti di Yahoo oppure seguire la tattica delle piccole acquisizioni

Come anticipato da Vnunet.it , il board di Yahoo all’unanimità ha bocciato la maxi Opa da 44,6 miliardi di dollar i offerta da Microsoft in quanto troppo bassa.

Yahoo si è sentita sottovalutata.

Ora Yahoo vorrebbe riaprire un negoziato con Aol, ma guarda anche a Google e Disney per respingere una scalata ostile da parte di Microsoft.

Secondo il Times, già in passato Yahoo aveva cercato un accordo con Aol, senza però trovare un’intesa sul prezzo.

A Microsoft sono rimaste sul tavolo alcune opzioni. Ecco quali: l’Opa lanciata da Microsoft diventa ostile, e Microsoft è costretto a rivolgersi direttamente agli azionisti di Yahoo (in stile scalate di Oracle); a vantaggio di questa ipotesi gioca la perdita di fiducia degli azionisti Yahoo; Microsoft potrebbe però scegliere una strada diversa: la tattica dei piccoli passi. Microsoft potrebbe mettere a segno una serie di acquisizioni di società più piccole, per recuperare il gap nel mercato della pubblicitaria online su Google. Oppure offrire una cifra molto più alta a Yahoo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore