Yahoo! dà l’addio a GeoCities

Marketing

Dal 26 ottobre uno dei servizi simbolo del Web 1.0 va in pre-pensionamento, messo in soffitta dal Web 2.0 e dal fenomeno dei social network. Yahoo! comprò GeoCities per 2.9 miliardi di dollari

Yahoo! ha rilasciato la “final notice”: ormai è tempo di addio per GeoCities, dal 26 ottobre. Gli utenti GeoCities che vorranno mantenere il sito potranno migrare al servizio di Yahoo! Web Hosting , al costo di 4.99 dollari al mese per un anno e 9.95 dollari al mese. La migrazione sarà gratis per gli utenti di GeoCities Plus.

Agli albori del Web, o come si dice oggi ai tempi del Web 1.0, quando ancora non esistevano blog e social network come Facebook, Twitter e MySpace, GeoCities rappresentava il modo più semplice per creare il sito Web personale. Ma oggi Yahoo! stacca la spina a GeoCities.

Acquistato da Yahoo! per 2.9 miliardi di dollar i 10 anni fa nel 1999, Geocities, il servizio gratuito di host di siti Web consumer, è al capolinea: il nuovo round di tagli del 5% in Yahoo!, deciso dal nuovo Ceo Carol Bartz, determina la fine di GeoCities.

Yahoo! sta da tempo tagliando i servizi inutili: all’indomani della nomina di Carol Bartz a Ceo , ha deciso di cancellare Content Match in Europa, un programma anti Google AdSense nel Vecchio Continente.

Leggi anche: Con Google Sites per tutti rinasce GeoCities 2.0

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore