Yahoo fa il bilancio della trimestrale

AziendeFormazioneManagementMarketing
Marissa Mayer non è soddisfatta dei risultati di Yahoo!

Il quarto trimestre regala a Yahoo! una crescita dei ricavi, per la prima volta dal 2008. La ricetta del Ceo Marissa Mayer

Yahoo! archivia il quarto trimestre registrando una crescita dei ricavi, per la prima volta dal 2008. Segno che la ricetta del nuovo Ceo Marissa Mayer inizia a dare i primi frutti. Escludendo i ricavi derivanti dai sitoi partner, Yahoo! ha messo a segno un incremento del fatturato del 4% a quota 1.22 miliardi di dollari. Gli utili si attestano a 32 centesimi di dollaro ad azione, oltre le attese degli analisti. Il Chief Executive Officer di Yahoo, Marissa Mayer, è soddisfatta dei risultati, ma non si siede sugli allori: infatti vorrebbe aumentare l’audience, e desidera che gli utenti passino più tempo su una dozzina di siti popolari di Yahoo!, dalla Web mail a Yahoo Finance. L’upload di foto su Flickr è aumentato del 25%. Mayer è consapevole che Yahoo ha perso la supremazia del mercato banner, e deve recuperare nel display advertising sia contro Facebook che contro Google, il cui Google+ ha per altro superato Twitter.

Mayer sa che Yahoo deve rifocalizzarsi sull’innovazione prodotti per trainsare la crescita. Yahoo! ha guadagnato il 2.2 % alla Borsa di Francoforte.Mayer ha spiegato che il quarto trimestre ha beneficiato delle migliorie apportate all’interfaccia nel Mobile, alle forti vendite, ma anche a tendenze macroeconomiche e stagionali più favorevoli.Ma la trimestrale mostra anche alcune lacune: i ricavi da banner hanno registrato un calo del 3 p% a 591 milioni di dollari. Yahoo! deve fare di più perché il mercato del display advertising, secondo EMarketer, crescerà a quota 17.7 miliardi di dollari quest’anno. Yahoo, che ha assunto 120 dipendenti laureati in informatica, sta lavorando sulla tecnologia per personalizzare i contenuti web, destinati soprattutto al consumo in mobile.

marissa-mayer-ceo-yahoo

Immagine 1 di 5

Marissa Mayer, Ceo di Yahoo

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore