Yahoo! guarda con interesse a Wolfram Alpha

Aziende

L’effetto “Wolfram Alpha” si fa sentire anche in casa di Yahoo!: il Web semantico potrebbe aiutare Yahoo! a competere con maggior efficacia con Google. Chi cerca Star Trek, non vuole 10 milioni di documenti, ma sapere chi sono gli attori e quando vanno in onda le puntate

Se cercate “Everest” su Google , trovate come primo risultato Wikipedia, ma per sapere quanto è alto il monte più alto della Terra, dovete fare clic sul link e leggere tutta la voce dell’enciclopedia open source. Se fate la medesima operazione su Wolfram Alpha , il nuovo motore computazionale esperto di dati, numeri e statistiche, sapete subito che l’Everest è alto 8850 m (due in più, visto dal satellite, rispetto alla nota misurazione cinese del 1975).

Qualcosa vorrà pur dire: sarà un effetto “sussidiario”, ma Wolfram Alpha ha un appeal (per studenti frettolosi e amanti dei quiz) da non sottovalutare.

Anche Yahoo! se ne è accorta e ha detto di voler ridefinire la ricerca con un pizzico di semantica. L’effetto “Wolfram Alpha” si fa sentire anche a Sunnyvale: il Web semantico potrebbe aiutare Yahoo! a competere con maggior efficacia con Google.

Nessuno vuole ricercare (leggi: perdere tempo), ma vivere la propria vita, ha detto con filosofia Prabhakar Raghavan, capo del Labs and Yahoo search strategy.

Chi cercaStar Trek, non vuole 96 milioni e 700 mila documenti, ma sapere chi sono gli attori e magari quando vanno in onda le puntate: cose pratiche, non teoria.

Yahoo!, grazie alle idee di Wolfram Alpha, vuole rimescolare le carte e cambiare i termini del gioco, per mettere nell’angolo Google. Yahoo! riparte da SearchMonkey con i dati strutturati, anche grazie ai partner, e da BOSS (Build your Own Search Service). Aspettando Microsoft per l’assalto finale a Google?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore