Yahoo! in picchiata, Microsoft sonda le alternative

Aziende

Il titolo di Yahoo! viene punito dalle Borse europee e in Usa si teme l’affondo. Microsoft invece pensa alle prossime mosse per contrastare Google

Meno 21% a 22,58 dollari a Francoforte. A Zurigo il crollo è del 17,25% a 18,37 franchi svizzeri. La Caporetto nelle Borse europee del motore di ricerca attende la prova di Wall Street (-22% in preapertura): anche a New York gli investor sono pronti a punire Yahoo!,“colpevole” di aver respinto l’offerta di Microsoft, disposta a pagare di più, anche 33 dollari per azione, contro i 31 dollari offerti lo scorso primo febbraio. Il Ceo di Yahoo! Jerry Yang chiede tempo per lavorare (e crescere), ma chi ha investito nel motore di ricerca ora userà Wall Street per dire la sua.

Se le alternative di Yahoo! sono note (le search Ads di Google, un accordo con Time Warner per acquisire Aol e Yahoo! Open Search), ecco le alternative

di Microsoft

. Secondo Reuters Microsoft, dopo essersi rafforzata nel B2b con l’acquisizione di Fast Search, nel consumer ha le seguenti opzioni: un’intesa

con Aol o con Fox Interactive Media di Rupert Murdoch, proprietario di MySpace; ricerca e acquisizione di tante piccole start up per superare il gap con Google;

acquisire Facebook. Ma su una cosa tutti concordano: Microsoft può cavarsela con i suoi mezzi, almeno per ora; ad avere necessità di una fusione è invece Yahoo!.

Ma allora a Microsoft non resta che aspettare con un po’ di pazienza: forse sarà Yahoo! a rivedere le sue strategie e a ricercare il colosso di Redmond.

Google ha registrato 590 milioni di visitatori unici, rispetto ai 540 di Microsoft e ai 485 di Yahoo! (dati di dicembre, fonte: comScore).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore