Yahoo! Italia lancia nuove carte di credito

E-commerceMarketing

Anche Yahoo! Italia decide di introdurre due nuove carte di credito come
agili strumenti di pagamento specialmente per le transazioni on line.

MILANO. Yahoo! Italia, in collaborazione con il circuito internazionale VISA, con Banca Eurosistemi e Bipielle Ducato, ha presentato due nuove carte di credito e di pagamento adatte a un’ampia gamma di consumatori. Per i giovani e’ stata creata Carta Prepagata Yahoo!, una carta di pagamento ricaricabile che offre un alto livello di sicurezza, la possibilità di poter controllare su Internet lo stato della stessa e nessun costo sulle commissioni con spese minime di mantenimento. Per gli impiegati, dirigenti o liberi professionisti, Yahoo! ha presentato Carta Revolving Yahoo!, carta di credito che offre la possibilità di pagamenti rateizzati, con la modifica della modalità di rimborso secondo le esigenze. Anche questo prodotto offre alti livelli di sicurezza e la gestione del conto direttamente online o tramite telefono e sms. Ormai con l’avvento dell’elettronica e dell’e-commerce i tradizionali sistemi di pagamento come gli assegni, i traveller’s cheques, i bonifici sono stati gradualmente (anche se non completamente) sostituiti da quella particolare forma di pagamento definita elettronica. Con l’espressione trasferimenti elettronici di fondi si intendono gli ordini di trasferire somme di danaro da una persona ad un’altra, comunicati ed eseguiti mediante sistemi informatici. Poiché normalmente intercorre un rapporto di conto corrente sia tra il debitore e la banca, sia tra quest’ ultima ed il creditore, il trasferimento elettronico di fondi si riduce, in sostanza, ad essere nient’altro che un bancogiro elettronico che ha per oggetto due preesistenti rapporti di conto corrente (art. 1703 cod. civ.): la somma da pagare viene prelevata dal conto corrente del debitore e accreditata al conto corrente del creditore. Il trasferimento elettronico dei fondi e’ reso possibile grazie all’ EDI (Electronic data interchange) nato nel 1968 negli USA per realizzare metodologie volte allo scambio di documenti fra aziende relativi al trasferimento di merci. Si tratta di un sistema di scambio di documenti informatici di diversi soggetti senza intervento dell’operatore umano, documenti trasferiti direttamente, in forma digitale, da un sistema informatico ad un sistema informatico di un altro soggetto. Le carte telematiche costituiscono lo strumento con cui normalmente i privati attivano ed utilizzano un sistema di trasferimento elettronico dei fondi. Nella pratica si e’ diffusa, ormai, l’abitudine di usare indistintamente i termini carta di credito, tessera bancaria e trasferimenti elettronici di fondi quasi fossero espressioni sinonime. In realtà le tre espressioni non sempre coincidono. Infatti non tutte le carte di credito possono dar luogo ad un trasferimento elettronico di fondi ma soltanto quelle, come le carte a banda magnetica, a microprocessori o a memoria ottica in grado di comunicare con un sistema elettronico di trasmissioni di dati (le cd. carte telematiche). StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore