Yahoo! potrebbe tagliare il 15% della forza lavoro

AziendeMercati e Finanza
1 1 Non ci sono commenti

Yahoo! potrebbe eliminare più posti di lavoro del previsto per andare incontro alle richieste di taglio dei costi, mentre l’azienda valuta le ipotesi di cessione e spin-off

Oggi potrebbe essere il giorno della verità per il Ceo Marissa Mayer, numero uno di Yahoo!. Secondo il Wall Street Journal (Wsj), il portale di Sunnyvale potrebbe tagliare il 15% della forza lavoro, per essere più agile e snella, dopo i conti della trimestrale.

Yahoo! potrebbe tagliare il 15% della forza lavoro
Yahoo! potrebbe tagliare il 15% della forza lavoro

Yahoo! potrebbe eliminare più posti di lavoro del previsto per andare incontro alle richieste di taglio dei costi, mentre l’azienda valuta le ipotesi di cessione e spin-off.

Il portale di Sunnyvale sta esaminando la possibilità di creare una società ad hoc in cui trasferire tutte le attività tranne la partecipazione del colosso cinese dell’e-commerce, che equivale al 15% ed è valutata 32 miliardi di dollari. Starboard Value aveva contrastato lo spinoff perché lo scorporo di Alibaba non sarebbe stato esentasse e presenterebbe vari rischi, chiedendo invece di sperimentare la cessione di attività core, come quelle internet. Interessata al business online di Yahoo! sarebbe Verizon, che ha già acquisito Aol. I potenziali candidati ad acquisire Yahoo sono diversi: AT&T, Comcast, Walt Disney e News Corp.

Una Yahoo! ridimensionata e redditizia potrebbe consentire al Ceo Mayer di guadagnare tempo con gli azionisti, in vista di una possibile battaglia con Starboard Value.

L’azienda ha archiviato i primi nove mesi del 2015, con spese operative in aumento (a 3,9 miliardi di dollari, il 20% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) e ricavi in calo (del 4% a 3,09 miliardi di dollari). La trimestrale è attesa per fare il punto su Yahoo!.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore