Yahoo! raddoppia i profitti

AziendeMarketingMercati e Finanza

Yahoo! ha moltiplicato per due gli utili e registrato la ripresa del mercato banner, mettendo a segno un incremento del 17% nel display advertising

Sulla scia della buona trimestrale di Google, di Intel, Apple e Ibm, anche Yahoo! ha moltiplicato per due gli utili e registrato la ripresa del mercato banner, mettendo a segno un incremento del 17% nel display advertising. Ma anche Yahoo! delude le stime degli analisti che temono una fuga di utenti verso i social network e Google; a deludere una Wall Street “nervosa” sono stati anche l’intervento di Steve Jobs, l’outlook su iPad e alcuni dati in chiaroscuro di Ibm.

I profitti sono balzati del 113% a 396 milioni di dollari, pari a 29 centesimi per azione, aiutati dal 13% di guadagno derivante dalla cessione di HotJobs. Anche le vendite hanno registrato un rialzo del 2% a 1.58 miliardi di dollari. Continua il buy back azionario da parte di Yahoo!: Yahoo ha già riacquistato il 7% dell’outstanding stock e sul totale dei minuti online, vede una ripresa del 3% da parte di Yahoo! rispetto al secondo trimestree.

Ma non è tutto rose e fiore per il Ceo Carol Bartz: secondo comScore i cyber-navigatori Usa hanno passato il 9.5% del tempo su Yahoo a settembre, in calo rispetto al 13.8% di due anni prima.

Nei giorni scorsi Yahoo! ha guadagnato a Wall Street sulle voci di un takeover: ad essere interessati ad acquisire Yahoo! sarebbero Aol o private equity. Yahoo!, dopo aver rinunciato al proprio algoriritmo di ricerca per sposare Bing (con uno storico patto decennale), aver acquisito il social network Koprol e aver integrato meglio Facebook, sta cercando la propria nuova vocazione. E dopo aver comprato Associated Content, vorrebbe un futuro nei contenuti digitali (e-content) 2.0.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore