Yahoo! taglia ancora costi e posti

Aziende

L’impatto della crisi finanziaria sulla Silicon Valley obbligherà Yahoo! a una nuova imminente riduzione della forza lavoro

Alla vigilia della trimestrale, in un periodo molto delicato per la Silicon Valley (dove continua a brillare soltanto la stella di Google, anche se anch’essa appannata e penalizzata dai cali di Wall Street), Yahoo! potrebbe annunciare un nuovo piano di tagli di costi e posti. I tagli saranno quindi superiori ai mille già prospettati.

Non è la prima volta che se ne parla: dopo i mega tagli di Hp e eBay , anche Yahoo! ha già pensato a lanciare un nuovo round di ristrutturazioni . Lo aveva riportato giorni fa Silicon alley Insider , e ora rilancia il Wall Street Journal. Avevamo scritto che i tagli dovrebbero essere inferiori al 20%, una percentuale comunque imponente.

Dopo gli sconquassi di Borsa delle ultime settimane, il titolo di Yahoo! è crollato dai massimi dell’epoca dell’Opa di Microsoft, ai 12 dollari dei giorni scorsi: a offrire un nuovo sussulto (verso i 13 dollari), era stata una voce, smentita poi da Microsoft, di un possibile, nuovo interessamento a Yahoo! da parte del colosso di Redmond.

Yahoo! sta attraversando un momento di particolare delicatezza: da un lato deve decidere se acquisire Aol oppure se e come portare avanti l’accordo con Google, ora in stand-by, a causa dell’Antitrust Usa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore