Yahoo, troppo frammentato il mercato europeo del download

Workspace

Yahoo! e’ pronta a scendere nella pista europea dei servizi di download
musicale; se solo il regime di proprieta’ intellettuale fosse uniforme

Milano – Yahoo! e’ pronta a scendere nella pista europea dei servizi di download musicale; se solo il regime di proprieta’ intellettuale fosse uniforme. Lo ha annunciato Martina King, amministratore delegato per le operazioni nazionali di Yahoo Europe, durante l’incontro informale dei ministri delle Comunicazioni europei a Dundalk (Irlanda). “Attualmente – ha commentato la King – dobbiamo negoziare i diritti per il download musicale in ogni Paese, e i termini sono differenti per ognuno. Non e’ come negli Usa, dove c’e’ un mercato unico”. Le preoccupazioni di Yahoo! per l’assenza di politiche di IP uniformi e’ stata rieccheggiata anche dal rapporto, presentato allo stesso summit irlandese, di una dozzina di compagnie hi tech, da Alcatel a Telecom Italia, da Aol Europe a Cisco. Secondo questo documento, tra le priorita’ dei ministri delle Comunicazioni continentali dovra’ esserci un approccio unificato alla protezione della proprieta’ intellettuale. In questo senso, il gruppo di compagnie sembra sostenere la recente e controversa direttiva europea sull’IPR (Directive on Intellectual Property Enforcement). StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore