Yahoo! valuta l’uscita di scena del Ceo Marissa Mayer

AziendeMercati e Finanza
Warren Buffett ammesso alla seconda fase di offerte per Yahoo!
1 0 Non ci sono commenti

Il Ceo Marissa Mayer potrebbe avere il tempo contato, mentre il board esamina la cessione del business di Internet

Il Ceo Marissa Mayer potrebbe avere le ore o le settimane contate. Yahoo! valuta l’uscita di scena del suo amministratore delegato, mentre il board esamina la cessione del business di Internet. Lo riportano Reuters e il Wall Street Journal.

Yahoo! valuta l'uscita di scena del Ceo Marissa Mayer
Yahoo! valuta l’uscita di scena del Ceo Marissa Mayer

Il Cda sta soppesando tutte le possibilità del futuro del portale di Sunnyvale, ma soprattutto quello dello Chief Executive Marissa Mayer, da tempo sotto la lente a causa degli scarsi risultati finanziari, nonostante una pletora di acquisizioni.

Il Ceo Marissa Mayer, che, dopo 4 anni al vertice di Yahoo! e 2 miliardi di dollari spesi in 50 acquisizioni, ha registrato un nuovo calo di fatturato e profitti, sembra arrivata al capolinea. Nell’ultima trimestrale, i ricavi di Yahoo sono scesi dell’8.3% a 1 miliardo di dollari, mentre il titolo ha perso circa il 33% da inizio dell’anno. I profitti sono pari a 76 milioni di dollari pari a 15 centesimi di dollaro, contro i 6.8 miliardi di un anno fa (merito della parziale cessione di Alibaba).

Mayer, che in 13 anni in Google aveva guidato Google Earth, Gmail e Google News, oltre ad aver contribuito alla creazione della celebrata homepage di ricerca, aveva deciso il completo spin-off della quota in Alibaba a gennaio, ma ora il board rimette tutto in discussione e si guarda intorno per un possibile acquirente del business online.

La pressione sul numero uno dell’azienda arriva da Starboard Value, che lo scorso mese aveva già minacciato una proxy fight se Mayer non imprime una drammatica sterzata alla sua strategia, a partire dalla vendita della ricerca e del display advertising. Starboard stima che il valore enterprise di Yahoo è pari a 31.2 miliardi di dollari, ma senza Alibaba, il core business sprofonda a meno di 2 miliardi. La valutazione non comprende gli 5.8 miliardi di dollari in contanti a fine 2016.

Lo spin-off della quota in Alibaba è valutato oltre 30 miliardi di dollari, ma la questione è spinosa sotto il profilo fiscale. Yahoo! possiede anche il 35% di Yahoo! Japan, quota valutata 8 miliardi di dollari.

I ricavi di Yahoo! nell’area “Mavens” – mobile, video, native e social advertising – sono aumentati del 43% a 422 milioni di dollari, ma il portale non è ancora competitivo con Facebook e Google, mentre la ricerca desktop perde terreno.

Inoltre, Mayer ha perso molti manager: Jacqueline Reses, chief development officer; Rob Barrett, a capo della strategia media, e Kathy Savitt, ex chief marketing officer.

Anche le acquisizioni non hanno dato i frutti sperati: Tumblr, pagata 1,1 miliardi di dollari, ha aumentato la base utenti di Yahoo! oltre il miliardo di utenti, senza significativi progressi nell’advertising. Segno che la ricetta di Mayer non convince e che forse è giunta l’ora di voltare pagina anche per Yahoo!.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore